Itinerari | 22 febbraio 2021

Menton: non rinuncia a festeggiare i suoi agrumi

"Un zeste d'agrumes" è la mostra che racconta la storia de la Fête du Citron, annullata questo anno per la pandemia

Menton: non rinuncia a festeggiare i suoi agrumi

Anche Menton “non ci sta” a dover rinunciare alla sua Fête du Citron che quest’anno avrebbe dovuto spegnere le 88 candeline.
Così una serie di strutture colorate e adornate con gli agrumi hanno trovato posto in città.

La più grande, un cavallo, ha trovato posto nei jardins Biovès ed ha richiesto 800 chilogrammi di limoni e 400 di arance, una piccola parte delle 140 tonnellate di agrumi che normalmente sono necessarie nel mese di febbraio per animare e colorare la festa.

Novità anche nella chiusura al traffico del lungomare così da consentire più spazio ai pedoni ed il rispetto dei gesti barriera, soprattutto nella giornata di oggi che ospiterà un mercato di produttori e artigiani.

 

L’iniziativa che coprirà tutto il periodo della vacanze scolastiche va sotto il nome di "Un zeste d'agrumes" e comprende anche un’esposizione di pannelli, predisposti dal service du patrimoine, che aiutano a conoscere la storia del “citron” a Menton.

Altra novità è quella che anche quest’anno sono stati installati gli chalet per la vendita da asporto, curati dai ristoratori, lungo l'Esplanade Francis Palmero: in altri chalet supplementari sono stati posti in vendita i prodotti locali, dai profumi all’artigianato.

 

Le iniziative sono organizzate in diversi punti della città per scongiurare gli assembramenti e rispettare il limite massimo di 6 persone insieme imposto dalle norme anti Covid.




Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche: