Cibo | 24 febbraio 2021

Il Basilico è più buono se ha la filiera corta

Giovedì 4 marzo sarà presentato Genovese Storico, il nuovo brand del Consorzio Basilico Genovese DOP

Il Basilico è più buono se ha la filiera corta

Con un evento digitale, ricco di ospiti e sorprese, sarà presentato giovedì 4 marzo alle ore 11.00 il nuovo progetto di cooperazione Genovese Storico, che si pone l’obiettivo ambizioso di creare una filiera corta di eccellenza del Basilico Genovese Dop fresco.

Ad accogliere gli ospiti insieme alle istituzioni regionali e a illustrare il progetto, sarà il Consorzio di Tutela del Basilico Genovese DOP ente capofila del partenariato e coordinatore di tutte le sue attività. 

Produttori, giornalisti ed esponenti di spicco della ristorazione di qualità presenteranno questo progetto basato sul valore della filiera corta del Basilico Genovese Dop, fresco e raccolto a mano. La realizzazione di un percorso di filiera, che sia immediato e vicino a coloro che utilizzeranno questo prodotto, ha  riunito per la prima volta in un unico soggetto, l’Unione Agricola Genovese, tre aziende agricole sue socie aderenti alla Dop e l’azienda alimentare Rossi 1947. 

Uno dei momenti più importanti dell'evento sarà l’unveiling del nuovo marchio e il go live del sito.

Attraverso il nome evocativo di Genovese Storico, questo finora inedito partenariato rende possibile una modalità di promozione e commercializzazione specificamente dedicata all’Ho.re.ca, evidenziando le peculiarità del Basilico Genovese DOP prodotto nell’area storica, attraverso un nuovo brand di progetto all’interno della DOP esistente

Con la convinzione che migliorandone la conoscenza tra professionisti della ristorazione, della pasticceria e della gelateria di eccellenza si potrà generare così un conseguente aumento di consapevolezza del maggiore valore qualitativo, organolettico ed economico del Basilico Genovese DOP fresco in bouquet, anche tra la loro clientela selezionata. Un obiettivo che sarà perseguito inoltre attraverso una nuova proposta di prodotti semilavorati di grande qualità, la partecipazione a qualificati eventi enogastronomici a carattere nazionale e internazionale, la creazione di partnership strategiche e a un piano di comunicazione e marketing innovativo curato e realizzato da MA.DE e Studiowiki.

Dopo l'unveiling è prevista l'intervista di Linda Nano, Project Manager per MA.DE ed esperta del mondo enogastronomico a Roberto Panizza partner di progetto con la sua azienda Rossi 1947.

Altro momento importante della presentazione saranno  i "collegamenti dalle cucine" con tre esponenti di spicco della ristorazione di qualità e della tradizione enogastronomica italiana: Peppe Guida chef stellato dell’Antica Osteria Nonna Rosa di Vico Equense, Ugo e Piero Alciati eredi di una delle famiglie che hanno scritto la storia della cucina italiana e piemontese con il ristorante stellato Guido situato all’interno della tenuta di Fontanafredda e Gino Sorbillo l’artista della pizza napoletana gourmet, uno dei pizzaioli più famosi in Italia e all’estero. Insieme a loro parleremo del Basilico Genovese Dop fresco e della sua importanza e versatilità nella cucina italiana tradizionale e creativa di qualità.

Ma la vision del progetto di cooperazione Genovese Storico non può prescindere da una dimensione più ampia della sola promozione di un prodotto. 

Sarà possibile seguire la diretta dell’evento su golive.genovesestorico.it

 

 

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche: