News | 25 aprile 2021

Nizza: la citta che ama i cani. Cosa offre al più fidato amico dell’uomo?

La città è in testa alla classifica fra le grandi città per la qualità della vita assicurata ai cani. Al secondo posto Montpellier, al terzo Tolosa

Nizza: la citta che ama i cani. Cosa offre al più fidato amico dell’uomo?

Anche per i cani, Nizza è la città più piacevole di Francia, quella, dove la qualità della vita “canina” supera quella di tutte le altre località.

A pochi giorni dalla classifica che promuove la città per la qualità della vita “umana” una nuova classifica premia la capitale della Costa Azzurra, questa volta per la qualità della vita assicurata ai cani.

 

 

A decretarlo la consueta classifica annuale redata da “30 millions d’amis”, una rivista specializzata nel settore che ha preso in esame le città con popolazione superiore a 100 mila abitanti.

Nizza, quest’anno, ha soffiato il primato a Montpellier ed è in testa ad una classifica.
Una notizia che, pare, faccia piacere ad un nizzardo su due, data la diffusione dei quattro zampe (cani e gatti) in città.

La capitale della Costa azzurra si è aggiudicata il primato con un punteggio notevole, 17,1 su 20 compiendo, in un solo anno, un balzo in avanti di quattro posizioni. Al secondo posto troviamo Montpellier ed al terzo sale sul podio Tolosa.

Il primo posto in classifica suona a riconoscimento per la “Mission sur la condition animale”, creata in comune fin dal 2015, con lo scopo di occuparsi proprio degli animali e della loro qualità della vita.

Cosa offre Nizza al principale e più fidato amico dell’uomo?

  • 12 aree gioco per cani (cani senza guinzaglio)
  • Due spiagge per cani (Lenval e Carras)
  • Accesso per piccoli animali tenuti in ceste sui trasporti pubblici.
  • Distribuzione gratuita di sacchetti per gli escrementi (700 punti di distribuzione)
  • 7 siti per i cani

Inoltre

  • Campagna contro l'inciviltà, in particolare sugli escrementi di cani.
  • Campagna contro l'abbandono
  • Pagina dedicata agli animali sul sito del Comune
  • Educazione all'adozione responsabile nelle scuole (escluso COVID)
  • Verifiche sulle problematiche legate agli animali in città (fastidi, reclami, consigli)

Con ogni probabilità a settembre del prossimo anno verrà organizzata in città una grande manifestazione dedicata proprio ai cani.

La città non si ferma qui, queste le prospettive future

  • Autorizzazione all'accesso senza guinzaglio per cani da assistenza in 152 parchi e giardini cittadini.
  • Sperimentazione dell’accesso sui tram a tutti i cani muniti di museruola e tenuti al guinzaglio da un adulto non appena la crisi sanitaria sarà terminata
  • Creazione di una brigata di polizia municipale specializzata in maltrattamenti sugli animali.









Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche: