Itinerari | 13 settembre 2021

Cannavacciuolo torna a casa e apre il suo primo ristorante in Campania

LAQUA COUNTRYSIDE di Cinzia e Antonino si trova nella sua casa di campagna.

Cannavacciuolo torna a casa e apre il suo primo ristorante in Campania

 
È la casa in campagna dove è nato lo Chef, da dove è partito per creare la sua famiglia e con la moglie Cinzia quello che oggi è il Gruppo Cannavacciuolo: è il nuovo indirizzo gastronomico di Antonino, per la prima volta in Campania, il Ristorante Cannavacciuolo Countryside e il Resort Laqua Countryside.
Il nuovo Ristorante Cannavacciuolo Countryside interpreta e rivive la storia dello Chef Antonino che ha voluto creare qui un luogo speciale, dove poter ritrovare le tradizioni dei suoi ricordi d’infanzia.

La mia cucina è qui, a Ticciano, un mix tra le esperienze Campane e quelle Piemontesi, io e lo Chef Nicola Somma - che sarà alla guida della brigata - abbiamo fatto una grande ricerca sul territorio, vogliamo offrire il meglio di ogni prodotto stagionale; nei piatti che abbiamo realizzato per questo nuovissimo Ristorante avranno spazio i prodotti di casa, i piccoli produttori locali e utilizzeremo anche i nostri ortaggi e il nostro olio, grazie agli appezzamenti di terra che circondano Laqua Countryside. Qui la cucina sarà sana e gustosa, proprio come quella dei miei ricordi d’infanzia. E sia io che Cinzia siamo davvero entusiasti e felici di portare anche qui la nostra ospitalità.” - afferma Antonino.


 

La filosofia della sua cucina d’autore celebra infatti il territorio abbinando ingredienti della sua terra d’adozione a quella d’origine, in un Itinerario - questa volta - dal Nord al Sud Italia. Le materie prime sono selezionate, fornite dai produttori locali e coltivate nell’orto e nel frutteto, recuperando le preziose tradizioni che hanno formato il suo carattere e la sua arte in cucina. Il Ristorante accoglie gli ospiti sia all’interno – 12 tavoli - che all’esterno – 15 tavoli, sotto la storica pianta di glicine della casa.

Il menu à la carte unisce l’evoluzione della cucina di Antonino a piatti iconici, come il “Foie gras, pesca, gambero e rafano”, la “Ricciola in carpione, salsa tosazu, cipolla marinata, carota al cumino”, il “Calamaro, salsiccia di vitello e finocchietto”, il “Tonno, tonno, tonno” – tra gli antipasti; lo “Spaghetto, mandorle, ricci di mare e quinoa al cardamomo”,  il “Tubetto, zafferano, midollo e ostrica”, il “Raviolo di faraona, zabaione al miso e fior di latte” – tra i primi piatti; la “Sogliola alla scapece”, “Anguilla alla brace, prugne e radicchio”, il “Piccione, mango e pannocchie”, “Agnello alla parmigiana, nocciola e provolone del Monaco” – tra i secondi piatti.


 
Immancabili due menu degustazione che racchiudono l’anima dello Chef per questo nuovo Ristorante:

Ritorno alle origini
Il benvenuto dello Chef
Tonno, tonno, tonno
Raviolo di faraona, zabaione al miso e fior di latte
Anatra, albicocca, finferli, arancia e liquirizia
Nocciola condivisa

***
 
I sapori di un tempo diverso 
Il benvenuto dello Chef
Calamaro, salsiccia di vitello e finocchietto
Gnocco, arachidi, polpo e pollo
Rombo, vaniglia, friggitelli e pil pil
Piccione, mango e pannocchie
Fichi, Provolone del Monaco e tartufo nero

 

LAQUA Countryside, realizzato dagli Architetti Luca Macrì e Valentina Autiero, dispone anche di 6 camere - 4 camere doppie, 1 family e 1 suite - dai 25 ai 100 metri quadri - con vista mare, giardino, pergolato o borgo. Le camere sono tutte diverse e raccontano ognuna un pezzo di storia di questo luogo: la stanza della Nonna, la stanza del Tuttofare, la stanza dello Zio Matto, la stanza del Curato, la stanza di Annarella, la stanza di Marina. A disposizione degli ospiti c’è anche la piscina privata esterna, aperta solo agli ospiti del Resort, che si trova nel giardino ed è riscaldata durante i mesi invernali, la cantina dedicata alle degustazioni e l’area benessere – coming soon.
 

RISTORANTE CANNAVACCIUOLO COUNTRYSIDE si trova a Ticciano in via  Ticciano 137; telefono +39 366 112 3906;

mail: countryside@laquaresorts.it
sito www.laquaresorts.it

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: