Itinerari | 15 settembre 2021

Alto Adige: due feste autunnali da non perdere fra tradizione, musica e natura incontaminata.

La regione turistica Valle Aurina - la più estesa valle laterale dell’Alto Adige in cui si trova il punto più a Nord d’Italia - regala panorami magici all’arrivo della stagione autunnale.

Alto Adige: due feste autunnali da non perdere fra tradizione, musica e natura incontaminata.

Per celebrare l’avvicinarsi dell’inverno, il ritorno alla calma e al silenzio, tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre la Valle Aurina propone due eventi legati alla sua antica tradizione casearia e alla musica: dal 18 al 26 settembre è in programma la festa del Graukäse, l’antichissimo formaggio tipico della zona ancora oggi prodotto nelle malghe e nei numerosi caseifici del territorio e il TalKlang FestiVal, dall’1 al 3 ottobre, il festival che conduce i partecipanti in un viaggio musicale da vivere in armonia con la natura grazie ai suoni realizzati da artisti nazionali ed internazionali.
 
La festa del Graukäse (formaggio grigio). Il Graukäse è un prodotto caseario tipico della Valle Aurina, fa parte della tradizione casearia altoatesina da secoli e si distingue, oltre che per il suo aroma intenso, per storia e caratteristiche. Il suo nome, letteralmente ‘’formaggio grigio’’, è dovuto alle muffe di colore grigio-verdastro che contiene ed è conosciuto per essere uno dei due formaggi più magri al mondo. Oggi Presidio SlowFood, è un prodotto di recupero che nasce dalla necessità e dalla volontà di riutilizzare il latte vaccino scremato derivante dalla produzione del burro, evitando così grossi sprechi: per questa ragione è estremamente magro, contiene infatti meno del 2% di grassi. Dal 18 al 26 settembre, il Graukäse è protagonista di una manifestazione dedicata, la “Festa del Graukäse”, che coinvolge alcuni degli angoli più belli della Valle Aurina proponendo iniziative originali, gustose e al contempo formative. Un mercatino di formaggi e prodotti tipici, musica dal vivo, una degustazione comparativa e la premiazione del miglior Graukäse contraddistinguono la giornata di inaugurazione, seguita da un interessante programma di visite guidate a malghe e caseifici della zona, tra i racconti di malgari e contadini locali e imperdibili assaggi. Durante l’interna rassegna, inoltre, ben 18 locande della Valle Aurina propongono uno speciale menu a base di “Graukäse” per completare un vero e proprio viaggio nel gusto.

 
TalKlang FestiVal, un dialogo musicale con la natura. Per Campo Tures - uno dei 4 comuni che compongono la Valle Aurina - il TalKlang FestiVal è l’evento culminante dell’autunno. Giunto alla sua 3^ edizione, viene organizzato ogni due anni sempre nel mese di ottobre ed è ispirato ogni volta ad un diverso elemento naturale. Il festival quest’anno dedicato al tema del vento, vuole unire la musica alla natura creando un connubio armonioso e coinvolgente per chi ne prende parte. Il TalKlang FestiVal accompagna i partecipanti in un viaggio sensoriale, oltre che musicale, tra luoghi inaspettati: cappelle della valle, antichi e tipici fienili rivestiti in legno per l’occasione si sostituiscono alle migliori scenografie dei teatri. Grazie al contributo di artisti di fama nazionale ed internazionale ed al direttore artistico, il pianista Guy Vandromme, al festival vengono proposte diverse varietà di stili che spaziano dal contemporaneo, allo jodel. Gli eventi proposti sono vari: il ‘’bagno nella foresta’’ suggerisce una passeggiata rilassante accompagnati da voce e violino, la ‘’meditazione yoga nella foresta’’ invita a vivere un momento contemplativo e spirituale con il sottofondo musicale del pianoforte, il ‘’laboratorio jodel’’ propone un’esperienza in montagna davvero particolare e il gran finale nel capannone della falegnameria del paese presenta l’esibizione di tutti gli artisti in un’unica “nube di suoni” carica di emozioni.  Per informazioni e prenotazioni (obbligatorie nel rispetto delle norme anti covid-19): 0474 678 076 - Ingresso libero sotto i 14 anni.

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche: