Itinerari | 21 settembre 2021

Costa Azzurra: alla scoperta del Lago di Le Broc

Un itinerario alla scoperta di un affascinante laghetto immerso nella natura con le foto di Danilo Radaelli

Costa Azzurra: alla scoperta del Lago di Le Broc

Danilo Radaelli ci conduce con la sua inseparabile bicicletta alla scoperta del laghetto di Le Broc ed all’ambiente naturale che lo circonda.
Il territorio è parte del Parc du Lac du Broc.   

 

Una nota turchese alla confluenza di Estéron e Var. Dalla fine del XIX secolo, le sponde del fiume Var furono sviluppate, soprattutto in modo che le sponde potessero far fronte a piene regolari.

 

Questo parco naturale dipartimentale, situato a 20 chilometri da Nizza, estende i suoi 47 ettari nel comune di Broc.
A metà degli anni '50 ebbe forte impulso l'estrazione mineraria. Il lago è il risultato dello sfruttamento di una cava di 25 ettari.
Il lago e la valle del Var influenzano il microclima: le regolari gelate invernali rendono questa zona alluvionale relativamente ostile alla vegetazione. Le aree erbose sono abbondanti. Alcuni cespugli di ginestre si mescolano ai pioppi che costeggiano il lago.

 

La distesa d'acqua è un rifugio per molte specie di uccelli migratori e stanziali. Il gabbiano comune trova lì un luogo di svernamento. L'alborella, il triotto, il persico comune e la carpa rappresentano le principali specie ittiche del lago. Gli avannotti possono essere sorpresi dalle Natrix maura serpentelli simili alle vipere ottime nuotatrici o dalle sterne. Il falco pescatore e il cormorano catturano pesci più grandi.

 

Durante le passeggiate primaverili, si possono ascoltare la raganella e la rana. In estate, la lucertola ocellata, una specie protetta in via di estinzione, si gode regolarmente il sole. Di notte, i pipistrelli approfittano della dispensa naturale per cacciare zanzare, libellule e altri insetti volanti.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche: