News | 31 luglio 2022

L’arte vista attraverso le Playmobil, una mostra al centro Micro-Folie di Nizza

Si può visitare fino al 30 settembre 2022. Le opere fotografiche, firmate Richard Unglik, rivisitano i più grandi capolavori della storia dell'arte, tra cui La Gioconda, La zattera della Medusa, La lattaia e La Marilyn

L’arte vista attraverso le Playmobil, una mostra al centro Micro-Folie di Nizza

Fino al 30 settembre 2022, il Centro Micro-Folie di Nizza, propone la mostra di Richard Unglik "L’art vu pas les Playmobil".

L'arte vista attraverso le Playmobil” è visibile nell'Art Box del Micro-Folie. Queste opere fotografiche, firmate Richard Unglik, rivisitano con grande umorismo e originalità i più grandi capolavori della storia dell'arte, come La Gioconda di Leonardo da Vinci, La zattera della Medusa (Le Radeau de la Méduse) di Théodore Géricault, La lattaia di Johannes Vermeer o La Marilyn di Andy Warhol.

 

L'Art Box è un luogo di animazione ed esposizione del centro Micro-Folie che è composto anche da un museo digitale, uno spazio di realtà virtuale e un FabLab.

Richard Unglik, un artista unico
Appassionato di arte, storia e cinema, Richard Unglik è un fotografo e regista francese, nato nel 1970. A cavallo di un sogno, la sua mente fertile gli fa immaginare la famosa Zattera della Medusa, ricomposta con Playmobil. Interessato e incuriosito dalle potenzialità di questa idea, decide di realizzarla. Sviluppa così intere serie in cui si destreggia tra grandi opere della storia dell'arte trasformandole in scene di gioco, utilizzando costumi e oggetti di scena presi in prestito dai dipinti dei maestri.
Attraverso questo approccio giocoso e umoristico, vuole essere un punto di partenza per la scoperta e la conoscenza delle opere. Il suo lavoro funge da porta di osservazione e confronto con le opere originali.

 

Prima di sviluppare formati espositivi, ha pubblicato con Casterman diversi libri illustrati, tra cui "Playmobil, la grande avventura della Storia", "Playmobil: il giro del mondo" e "Playmobil, se la Storia mi fosse stata raccontata". Il risultato può essere inaspettato, ma il processo creativo di Richard Unglik richiede precisione e meticolosità, tecnica e immaginazione.

Come opera
Riproduce l'opera che ha scelto utilizzando un modello Playmobil, che gli permette di determinare il risultato che vuole ottenere e le posizioni delle statuine tra di loro. Una volta convalidato il suo modello, separa le statuine per fotografarle in piccoli gruppi. Infine, associa gli scatti tra loro e aggiunge effetti speciali (sfondo, effetti di stile) utilizzando un software per computer.
La mostra propone 14 opere e abbraccia il Rinascimento italiano, il XVI e XVII secolo olandese, il XIX secolo francese, la storia delle guerre spagnole e la Pop art americana.

Il Centro Micro-Folie si trova in Rue Saint-François-de-Paule a Nizza

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche: