Libri | 27 agosto 2022

Riva Ligure: grande successo per Vito e Ugo Carelli, che hanno chiuso l’ottava edizione della rassegna “Sale in Zucca”.

L’assessore Francesco Benza fra grandi applausi ha dato appuntamento per il prossimo anno.

Riva Ligure: grande successo per Vito e Ugo Carelli, che hanno chiuso l’ottava edizione della rassegna “Sale in Zucca”.

Complessivamente la rassegna letteraria ha registrato un migliaio di presenze, all’interno di un’altra estate da record per Riva Ligure e si è confermata una manifestazione apprezzata da un pubblico sempre numeroso e composto da turisti e residenti.

L’attore Stefano Bicocchi in arte Vito e lo scrittore chef Ugo Carelli hanno chiuso ieri sera l’ottava edizione della rassegna Sale in Zucca promossa dall’amministrazione comunale di Riva Ligure in collaborazione con la casa editrice Zem e il gruppo Morenews come media partner.

Ieri sera gli autori presentati dal giornalista Claudio Porchia, direttore della rassegna letteraria, hanno richiamato un pubblico numeroso che ha riempito ancora una volta l’affascinante piazza Matteotti.

Ironia e divertimento, nozioni di cucina e ricette e un progetto di solidarietà a favore dell’associazione “Piccoli Grandi Cuori” sono stati gli ingredienti del successo della serata.

Ugo Carelli con il suo “Storie di sapori e di mare”, ha proposto un quadro del legame tra storia, cultura e arte culinaria, partendo dalle sue due grandi passioni: il mare e la cucina. Un ricettario preciso e completo con una grande attenzione agli ingredienti ed alla tradizione.

Stefano Bicocchi ha sensibilizzato su un importante progetto di solidarietà avviato presso l’ospedale di Bologna e rivolto ai più piccoli. I proventi delle vendite del libro “Vito e le ricette del cuore. una favola per far nascere un sorriso” sono devoluti interamente all’Associazione “Piccoli Grandi Cuori”.

L’edizione appena conclusa ha proposto sei incontri con 8 autori, condotti dal giornalista Claudio Porchia, affrontando diversi temi. Cominciata con l’ironia dell’ultimo libro di Bruno Gambarotta si è passati alla storia della gastronomia con il libro di Luciano Bertello, che ha raccontato la storia dei Tajarin; dalle favole green della Fata Zucchina ai libri di due importanti autori imperiesi, Marco Corradi e Fulvia Natta; dall’omaggio a Fabrizio De Andrè con Christian Gullone alla chiusura golosa e divertente con lo chef attore, Stefano Bicocchi in arte Vito e i racconti della cucina di mare dello chef scrittore Ugo Carelli.

 

“La rassegna – ha commentato l’assessore alle manifestazioni Francesco Benza - si è confermata essere una interessante vetrina culturale aperta a tutti e, grazie alle diverse proposte letterarie, è stata in grado di stimolare attenzione e interesse fra residenti e turisti. Una iniziativa per noi di grande valenza culturale, perché crediamo che la cultura rappresenti uno strumento per promuovere il territorio e per rilanciare il turismo. La filosofia su cui poggia la manifestazione fin dalla sua prima edizione non è la semplice presentazione di un libro, ma il confronto con i temi del nostro tempo, con esperienze di vissuto e visioni diverse del mondo. Per questo anche questo anno abbiamo invitato importanti autori nazionali insieme ad autori locali, che sono un’espressione autentica del nostro territorio. Un grazie a tutti coloro che hanno contribuito a questo successo, ed in particolare a Claudio Porchia, che ha curato la selezione degli autori e presentato tutti gli incontri. Arrivederci all’anno prossimo”

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: