Eventi | 05 ottobre 2022

La Palazzina di Stupinigi si colora di verde con la seconda edizione di Floreal

Da venerdì 7 a domenica 9 ottobre tre giorni all'insegna di fiori, cultura green e bellezza

La Palazzina di Stupinigi si colora di verde con la seconda edizione di Floreal

Dopo il successo della prima edizione, torna per il secondo anno consecutivo FLoreal, in programma da venerdì 7 a domenica 9 ottobre (dalle 9 e 30 alle 19 e 30 tutti i giorni. Prezzo del biglietto 7 euro) presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi, la settecentesca residenza Sabauda Patrimonio Unesco situata nel Comune di Nichelino. 

Tre giorni all'insegna del verde

Un vero e proprio Festival di tre giorni nel segno della sostenibilità e del rapporto tra piante e uomo, in cui la mostra mercato florovivaistica farà da colorata cornice a un ricco palinsesto culturale e di spettacoli che metterà al centro la Natura in tutte le sue forme: presentazioni di libri e conferenze, proiezioni di cortometraggi e documentari, performance teatrali, mostre, laboratori, senza dimenticare un ampio spazio dedicato alla gastronomia, in compagnia delle eccellenze del gusto del territorio.  

Grande attenzione, come da tradizione di FLOR e FLOReal, sarà dedicata ai più piccoli attraverso FLOR Edu, un ampio e variegato programma di laboratori che, attraverso la didattica e il gioco, vuole sensibilizzare le nuove generazioni sul mondo della Natura e le sue problematiche. 

Non mancheranno aree dedicate all’artigianato di qualità, alla moda responsabile, all’arredo moderno per casa e giardino, mentre due giardini tematici temporanei arricchiranno di colori, profumi e benessere il Cortile d’Onore della Palazzina.  

Ospite d’onore di questa seconda edizione di FLOReal sarà il Parco Nazionale del Gran Paradiso, che in occasione del proprio centenario parteciperà in forze alla manifestazione con quattro stand dedicati e con l’organizzazione di incontri e laboratori per raccontarsi e guidare il visitatore alla scoperta dei segreti del Parco Nazionale più antico d’Italia.  

LA MOSTRA MERCATO 

Imponente sarà, come sempre, l’offerta dei migliori vivai italiani provenienti da tutto lo Stivale, dal Veneto alla Sicilia, dalla Lombardia alla Toscana, oltre naturalmente al Piemonte, con qualche ospite da fuori confine come la Slovenia. Un vero e proprio giro d’Italia green per scoprire le migliori eccellenze stagionali dei vari territori, che inonderanno di profumi e colori gli scenografici giardini della Palazzina di Caccia di Stupinigi.  

Dal fiore più amato, la rosa, agli agrumi siciliani, le orchidee dalla Lombardia, e ancora piante succulente e carnivore, orchidee, tillandsie, piante acquatiche e rampicanti, aromatiche e tropicali, oltre a diverse tipologie di bonsai. Piante da appartamento, da secco e da sole intenso, da ombra, fioriture annuali, bulbose e graminacee. Non mancheranno varietà più stagionali come le viole, i ciclamini, peperoncini di ogni genere, settembrini e rose rifiorenti; i caldi e vivaci colori autunnali saranno protagonisti anche nelle foglie di ortensie, aceri giapponesi e cornioli. Curiosando tra i banchi di FLOReal si potranno anche scovare begonie, rododendri, camelie e dalie, conifere rare, piante alpine, zucche, melograni e ulivi. Un insieme di proposte affascinanti e in certi casi sorprendenti per abbellire spazi urbani, giardini, terrazzi e balconi e stuzzicare la curiosità degli esperti di giardinaggio e di tutti gli appassionati che stanno affinando il loro pollice verde. 

I GIARDINI TEMATICI TEMPORANEI 

A impreziosire ulteriormente la proposta florovivaistica di FLOReal saranno due giardini tematici temporanei, installati presso il Cortile d’Onore della Palazzina di Caccia di Stupinigi e pensati per far vivere ai visitatori delle vere e proprie esperienze nel segno della scoperta e del benessere. 

Il giardino terapeutico per l’ansia e la depressione, ad opera degli architetti paesaggisti Arianna Tomatis e Andrea Mati, è un cammino terapeutico che porta il visitatore a connettersi con la vegetazione e i materiali naturali. 

Un percorso multisensoriale attraverso diverse stanze in cui tutti i sensi, dal tatto alla vista, dall’olfatto al gusto fino all’udito, vengono stimolati grazie alle proprietà benefiche dei fiori e delle piante. Dalla Stanza della musicoterapia, dove è possibile adagiarsi a terra e ascoltare in meditazione le piante, alla Stanza della sensorialità tattile per entrare in contatto con alberi caratterizzati da cortecce particolari e tutte da toccare. Dalla Stanza del Giardino Sensoriale Olfattivo con un’esplosione di profumi alla Stanza dell’albero, al cui centro si potrà ammirare un esemplare di Ginkgo biloba che spingerà il visitatore a meditare sulla bellezza e sulla perfezione della Natura, e molte altre stanze ancora.  Il percorso di guarigione termina nella Stanza del Giardino Sensoriale Gustativo in cui è possibile assaporare i frutti prodotti da Madre Terra. A conclusione di questa esperienza, il visitatore proverà un grande senso di benessere che lo accompagnerà durante l’intera visita di FLOReal. 

“Un giardino che si mangia” è invece il giardino temporaneo ideato dal progettista Giuseppe Ripepi di Papavero Rosso, fresco del successo ottenuto con i suoi orti realizzati a Terra Madre, il Salone del Gusto di Torino appena trascorso. Il giardino propone un connubio tra piante insolite e le diverse tipologie di essenze edibili seguendo i principi della “Food Forest” in un approccio realistico. Si possono ammirare piante da frutta di sua produzione, arbusti insoliti, aromatiche, fino alle più classiche o curiose colture da orto come la pera volpina dai piccoli frutti che dopo cottura diventano dolci come caramelle, lo zenzero myoga e il sambuco Haschberg dai grandi frutti. 

ARTIGIANATO, MODA E ARREDAMENTO 

Non solo piante e giardini a FLOReal 2022. La manifestazione, infatti, desidera raccontare la sostenibilità in tutte le sue forme e, per questo motivo, destinerà aree dedicate alla ceramica, alla moda responsabile e agli arredi moderni per casa e giardino. 

La rassegna Terrae accoglierà per i tre giorni di FLOReal una ventina tra i migliori artigiani ceramisti italiani che proporranno le loro creazioni: ceramiche frutto dell’esperienza, della ricerca e della creatività dei singoli artigiani, oggetti realizzati al tornio, modellati a mano e sculture in tipi diversi di argilla come grès, porcellana e maiolica, oggetti d’uso e d’arredo per la casa ed il giardino. 

Una ventina circa anche gli stilisti, atelier e fashion designer che metteranno in mostra le loro creazioni per una moda responsabile: dai tessuti e i capi di abbigliamento ecoprinting a quelli in fibre vegetali, dalle proposte di intimo in bambù alla bigiotteria upcycling, dai filati autoprodotti all’abbigliamento a basso impatto ambientale per i più piccoli e molto altro ancora.  

Grande curiosità, poi, per le novità legate all’arredamento moderno per la casa e il giardino. Tra le proposte in mostra anche il nuovo marchio FLORCASA, con un’installazione dal nome “Insieme” che esplora le possibilità di costruire “comunità multispecie”, cioè spazi all’interno dei quali far convivere in armonia umani, piante e animali. 

PROGRAMMA CULTURALE 

Ricco di appuntamenti sarà il programma culturale e di spettacoli, totalmente gratuito e a tema rigorosamente green, che si svilupperà durante la tre giorni di manifestazione tra i giardini esterni e le maestose stanze interne, con ospiti provenienti da tutta Italia. 

Particolarmente interessanti saranno gli incontri con il Parco Nazionale del Gran Paradiso, ospite d’onore di questa seconda edizione di FLOReal: un affascinante laboratorio per scoprire i segreti del guardiaparco e gli strumenti moderni per il presidio del territorio e il monitoraggio della fauna. Una tavola rotonda per approfondire la storia del Parco più antico d’Italia con i suoi cento anni appena compiuti e le sue prospettive future in compagnia, tra gli altri, dello storico Dino Ramella che racconterà curiosi aneddoti sulla vita segreta del re cacciatore Vittorio Emanuele II. Ma anche un laboratorio olfattivo in collaborazione con l’Accademia Europea delle Essenze, il Muses di Savigliano. 

Un altro appuntamento da non perdere sarà quello dedicato agli highlander vegetali, in compagnia di Gianluca Piovesan, “cacciatore” di alberi antichi e scopritore, tra gli altri, di Italus, uno degli alberi più antichi d'Europa, e della pittrice Mery Rigo.  

Molto intrigante poi, l’appuntamento con “Le orchidee e i loro custodi” con la firma dei contratti di custodia delle orchidee con LifeOrchids, progetto europeo coordinato dal Dipartimento di Biologia dell'Università di Torino per la salvaguardia di questo magnifico fiore in via d’estinzione attraverso la creazione di “vivai naturali” che funzionino da microriserva.   

Con il laboratorio “Dai giardini alla natura” sarà possibile conoscere le erbe selvatiche e i cereali coltivati in montagna insieme al Giardino Botanico Alpino Paradisia e il centro visitatori L’Uomo e i Coltivi.  

Il tema della moda responsabile sarà affrontato con la presentazione della piattaforma Must Had, start up di abbigliamento upcycling che promuove l’arte del refashion, e con un laboratorio dedicato all’uso e al riciclo delle lane autoctone. 

Non mancheranno le presentazioni di libri a tema green, a cominciare dalla “Guida ai Vivai d’Italia” a cura di Giustino Ballato e Rossella Vayr e da “I racconti delle piante” del giornalista e scrittore Fabio Marzano. La scrittrice Monica Botta e la paesaggista Arianna Tomatis presenteranno il libro “Caro giardino prenditi cura di me”. Andrea Mati, insieme a Maria Lodovica Gullino di Agroinnova, ci racconteranno invece come “Salvarsi con il verde. La rivoluzione del metro quadro vegetale”. 

Spazio poi a performance teatrali con il “Teatro a Pedali” e al cinema con la proiezioni, per tutta la tre giorni, di “Se son orti fioriranno”, cortometraggi a cura di Ortometraggi Film Festival che raccontano i cambiamenti del contesto urbano sotto il punto di vista ambientale e quello sociale. 

Informazioni utili 

Le serate alla Palazzina di Caccia di Stupinigi saranno animate dalle performance di live painting “Radice Matrice” e dalla musica di Club Silencio il venerdì sera.  Dalla convivialità dei vini proposti dalla Torino Wine Week il sabato sera.  

FLOReal si svolgerà dal 7 al 9 ottobre presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi dalle 9 e 30 alle 19 e 30 tutti i giorni.  

L’ingresso è di 7 euro. Per i bambini e i ragazzi fino ai 14 anni l’ingresso è gratuito.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche: