Eventi | 07 ottobre 2022

Floreal torna alla Palazzina di Caccia di Stupinigi

Da oggi fino a domenica 9 ottobre il mercato di fiori e piante invade la reggia sabauda

Floreal torna alla Palazzina di Caccia di Stupinigi

Dopo il successo della prima edizione, torna per il secondo anno consecutivo FLOREAL, in programma da venerdì 7 a domenica 9 ottobre (dalle 9 e 30 alle 19 e 30 tutti i giorni. Prezzo del biglietto 7 euro, per i bambini e i ragazzi fino ai 14 anni l’ingresso è gratuito.) presso la magnifica Palazzina di Caccia di Stupinigi, settecentesca residenza Sabauda Patrimonio Unesco situata alle porte di Torino.

Un vero e proprio Festival di tre giorni nel segno della sostenibilità e del rapporto tra piante e uomo, in cui la mostra mercato florovivaistica farà da colorata cornice a un ricco palinsesto culturale e di spettacoli che metterà al centro la Natura in tutte le sue forme: presentazioni di libri e conferenze, proiezioni di cortometraggi e documentari, performance teatrali, mostre, laboratori, senza dimenticare un ampio spazio dedicato alla gastronomia, in compagnia delle eccellenze del gusto del territorio.

Grande attenzione, come da tradizione di FLOR e FLOReal, sarà dedicata ai più piccoli attraverso FLOR Edu, un ampio e variegato programma di laboratori che, attraverso la didattica e il gioco, vuole sensibilizzare le nuove generazioni sul mondo della Natura e le sue problematiche.

Non mancheranno aree dedicate all’artigianato di qualità, alla moda responsabile, all’arredo moderno per casa e giardino, mentre due giardini tematici temporanei arricchiranno di colori, profumi e benessere il Cortile d’Onore della Palazzina.

Ospite d’onore di questa seconda edizione di FLOReal sarà il Parco Nazionale Gran Paradiso, che in occasione del proprio centenario parteciperà in forze alla manifestazione con quattro stand dedicati e con l’organizzazione di incontri e laboratori per raccontarsi e guidare il visitatore alla scoperta dei segreti del Parco Nazionale più antico d’Italia. 
Per info: www.orticolapiemonte.it

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: