Libri | 02 novembre 2022

“CAPPUCCETTO GREEN” è in distribuzione nelle scuole piemontesi.

Classificato al primo posto nella sezione narrativa del Premio “Volterrani” all’ultima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino

“CAPPUCCETTO GREEN” è in distribuzione nelle scuole piemontesi.

Grazie al sostegno del Consiglio Regionale del Piemonte, il testo didattico firmato dalla divulgatrice agro-scientifica Renata Cantamessa – in arte Fata Zucchina – è in distribuzione in questi giorni nelle scuole primarie del territorio regionale (in formato cartaceo e virtuale, per consentire una diffusione capillare e paritaria) per alimentare un’educazione alla sostenibilità dalla favola alla tavola, oltre alla charity a favore della Ricerca sui tumori pediatrici presa in carico dallo stesso CRP.

Classificato al primo posto nella sezione narrativa del Premio “Volterrani” all’ultima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, l’ambizioso lavoro editoriale si distingue per l’originale format di educazione alla sostenibilità a 360° per tutta la famiglia, dal piatto agli stili di vita e di relazione, attraverso rivisitazione di dodici favole cult in chiave “green” secondo i 17 SdG (Obiettivi di Sviluppo Sostenibile) dell’Agenda 2030 dell’ONU, con l’inserimento di frutta fresca, secca, ortaggi e legumi ad alta territorialità di Piemonte e Liguria.

Ogni favola propone, inoltre, il superamento di un’emozione “negativa” (secondo gli archetipi dei modelli del funzionamento psichico che governano le prospettive attraverso cui vediamo noi stessi e il mondo) grazie a specifiche tecniche di terapia narrativa validate scientificamente dalla Scuola italiana di Specializzazione in Psicoterapia e Gruppoanalitica, che ha portato il riconoscimento di “favole terapeutiche” alla corposa collection.

Favole ugualmente destinate a finire nel piatto attraverso ricette “a 4mani”, da preparare in famiglia, con tanto di pagella nutrizionale a cura del Reparto di Dietetica e Nutrizione clinica dell’Ospedale Infantile “Regina Margherita” di Torino, e con abbinato un quiz di educazione alimentare per imparare a destreggiarsi tra verità e fake in materia di nutrizione positiva.

Nonni e nipoti diventano così i protagonisti della relazione di lettura e di convivialità consigliata per “gustare” al meglio il libro, educandoli alla reciprocità della salute che riprende la finalità benefica dell’iniziativa, in compartecipazione con i Consorzi di Tutela della Mela Rossa Cuneo IGP e della Castagna Cuneo IGP.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: