Eventi | 20 aprile 2021

Cibo e alimentazione grandi protagonisti della quinta edizione della “Forza della Natura” in formato digitale.

Nel programma della manifestazione dedicata a Libereso Guglielmi, che si svolgerà online dal 20 aprile al 1° maggio sono molti gli eventi legati al cibo ed alla alimentazione. Il dettaglio del programma

Cibo e alimentazione grandi protagonisti della quinta edizione della “Forza della Natura” in formato digitale.

Il tema del rapporto fra cibo e alimentazione era molto caro a Libereso Guglielmi che nel suo ultimo libro “Ricette per ogni stagione” aveva sostenuto l’esistenza di un nesso molto stretto fra quello noi portiamo in tavola e il nostro stato di salute. All’interno della quinta edizione è stata creata una sezione proprio dedicata a questi temi.

Scelta vegetariana, cucina circolare, agricoltura sostenibile, utilizzo erbe spontanee e fiori in cucina sono questi alcuni dei tempi in programma con importanti ospiti, giornalisti e chef come Patrizio Roversi, Maria Zingarelli, Silvia Ciuffardi, Luciana Rondelli, Domenico Virgilio, Eleonora Matarrese e Ilaria Bertinelli.

Ecco in dettaglio il programma

20 aprile martedì

·         ore 18.00 partenza della staffetta internazionale di “Cucina Ciocheciò” dedicata a Libereso con Roberto Ferretti, Anna Monaldi, Marisa Saggiotto e Yoko Moriyama.

21 aprile mercoledì

·         ore 18.00 “Sostenibilità in tavola: l’impegno degli artigiani in difesa dell’ambiente e della salute” a cura di Cna Imperia. Un viaggio fra le De. Co. e i prodotti tipici del ponente ligure che rispettano l’ambiente e la salute con Patrizio Roversi e Luciano Vazzano.

 

Maria Zingarelli

 

22 aprile giovedì

·         ore 18.00 “La cucina circolare: fiori e piante a zero spreco” con la Chef Maria Zingarelli in diretta dalla cucina del Ristorante il Giardino di Torino

24 aprile sabato

·         ore 18.00 “La cucina di Libereso”, show cooking a cura di “Cucina e Benessere” con le chef di cucina naturale, Silvia Ciuffardi e Luciana Rondelli.

·         ore 21.00: “I fiori commestibili in cucina” show cooking con lo chef Domenico Virgilio del ristorante La Barca di Rho (MI) e Giovanna Mazzoni a cura di Hortives Milano

Eleonora Matarrese

 

27 aprile martedì

·         ore 18.00 “Storie e ricette per portare la natura in tavola” incontro con Eleonora Matarrese, la cuoca selvatica con Claudio Porchia 

29 aprile giovedì

·         ore 11.30 proiezione del Film “Il cuoco contadino” di Luca Guadagnino. Un cortometraggio che parla di un cuoco, del suo territorio e della natura che porta nei suoi piatti. Il cuoco è Paolo Masieri del ristorante Paolo e Barbara di Sanremo. Introduce la professoressa Barbara Antenucci. Evento in collaborazione con IIS Ruffini Aicardi (evento riservato agli studenti)

·         ore 17.00 “Quando la Birra incontra l’Uva” incontro con Andrea Filippini dell’Az. Agr. SIEMÀN che produce Vini Naturali e Birre a Fermentazione Naturale nel rispetto dell’ambiente. Conduce Andrea Camaschella con interventi di Diego Lupano. A cura di www.italiangrapeale.org

·         ore 18.00 presentazione del progetto "Star Flower, contest NASA” con Marco Nigro a cura di Hortives Milano

 

Ilaria Bertinelli

 

30 aprile venerdì

·         ore 18.00 corso di cucina “Alimentarsi bene … con le ricette di Libereso” con Ilaria Bertinelli, food blogger Uno chef per gaia e Claudio Porchia

L’appuntamento è per il prossimo 20 aprile, per seguire la manifestazione che proporrà incontri, conferenze, filmati e documentari, laboratori e scoprire le sue ricette a base di fiori ed erbe.

Il programma si svolgerà rigorosamente in modalità online sulla pagina facebook (https://www.facebook.com/liberesoguglielmi), sul gruppo facebook (https://www.facebook.com/groups/59750360348) e sulla piattaforma multimediale del gruppo Morenews, (www.sanremonews.it) che è media partner della manifestazione.

L'evento è organizzato dall’associazione “Libereso Guglielmi” di cui è presidente Tanya Guglielmi, figlia di Libereso, coordinato dal giornalista Claudio Porchia, e curato graficamente dal graphic designer Diego Lupano,

In collaborazione con: associazione “Cucina Ciocheciò”, Cna Imperia, il Ristorante il Giardino di Torino, “La Cipolla egiziana ligure”, Edizioni Zem, “Calendario Valtellinese”, associazione “Cucina e Benessere”, associazione Ponente Ambiente Cultura, Istituto di Istruzione Superiore “Ruffini – Aicardi”, Hortives Milano, “Uno chef per Gaia”, ristorante La Barca di Rho (MI), ristorante il Giardino veg di Torino e la comunità educante “Seminaarmonia”, “Progetto IGA - quando la Birra incontra l’Uva”.

E con la partecipazione di: Marco Alberti, Barbara Antenucci, Lucia Artusi, Ilaria Bertinelli, Andrea Camaschella; Fulvio Cervini, Elga Bianchi Cova Silvia Ciuffardi, Marco Damele, Cecilia Fazioli, Roberto Ferretti, Andrea Filippini, Christian Gullone, Tanya Guglielmi, Diego Lupano, Marco Macchi, Paolo Masieri, Eleonora Matarrese, Giovanna Mazzoni, Anna Monaldi, Alfredo Moreschi, Yoko Moriyama, Marco Nigro, Claudio Porchia, Valentina Pulinetti, Martino Ragusa, Luciana Rondelli, Patrizio Roversi, Marisa Saggiotto, Edi Simonini, Luciano Vazzano, Domenico Virgilio, e Maria Zingarelli.

Libereso Guglielmi, botanico di fama internazionale, giardiniere, naturalista, scrittore, disegnatore e autore di numerosi articoli e saggi dedicati alla natura e alle piante. Nato a Bordighera nel 1925, a quindici anni, grazie ad una borsa di studio, è stato chiamato dal professor Mario Calvino a lavorare presso la stazione sperimentale di Floricoltura di Sanremo, dove ha conosciuto Italo, di cui è diventato amico e con cui ha vissuto insieme per dieci anni. Dopo aver diretto una grande azienda floricola del Sud Italia, si è trasferito in Inghilterra dove è diventato capo giardiniere del giardino botanico Myddleton House e ricercatore dell’Università di Londra. Sposato con due figli è tornato in Italia dove su incarico del Credito Italiano ha rimesso a nuovo il Parco di Villa Gernetto a Lesmo. Ha viaggiato e visitato molti paesi europei, dell’Asia e dell’Indonesia. Ha curato diverse pubblicazioni e scritto sulle più importanti riviste italiane e straniere dedicate ai fiori e al giardinaggio. Da pensionato ha continuato a viaggiare e tenere conferenze spiegando il valore delle erbe, trasmettendo il suo amore per le piante e riscuotendo sempre un grande successo con i suoi formidabili racconti e con le sue ricette vegetariane basate sull’utilizzo di fiori e delle erbe spontanee. È stato protagonista di diversi racconti di Italo Calvino, d’innumerevoli interviste televisive, radiofoniche e sulla carta stampata, di documentari e di alcuni cortometraggi.  Dopo una vita avventurosa e affascinante, nel settembre del 2016 ci ha lasciati.

Bibliografia:

- “Libereso, Il giardiniere di Calvino”, prefazione di Nico Orengo, Muzzio Editore, 1993;

- “Oltre il giardino: le ricette di Libereso” a cura di Claudio Porchia, ed. Socialmente Bologna, 2008

- “Mangiare il giardino: la lezione di Libereso” a cura di Claudio Porchia, ed. Socialmente Bologna, 2009

- “Cucinare il giardino: le ricette di Libereso” a cura di Claudio Porchia, ed. ZEM Vallecrosia, 2012

- “Ricette per ogni stagione” di Libereso a cura di Claudio Porchia, ed. ZEM Vallecrosia, 2014

- “L’Erbario di LIbereso” a cura di Claudio Porchia ed Pentagora 2018

- “Diario di un giardiniere anarchico" a cura di Claudio Porchia ed Pentagora 2019

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: