Eventi | 18 aprile 2022

Pasqua in Costa Azzurra: tutto esaurito

A ricordare che poteva essere una Pasqua normale, lungo la Promenade, la bandiera azzurra e gialla dell’Ucraina che sventolava all’altezza della Plage Bella Nissa

Pasqua in Costa Azzurra: tutto esaurito

Come ai vecchi tempi: era dal 2019 che non si viveva una Pasqua con tanta gente. Anzi meglio dei “vecchi tempi”, Pasqua 2019, l’ultima dell’era normale, era trascorsa tra nuvole e vento, quella del 2022 si è invece rivelata un anticipo di estate.

 

Tanto sole, temperature calde, il mare che invogliava al primo bagno anche se la temperatura dell’acqua è di 14 gradi, un po’ pochino, ancora.


Nizza e la Costa Azzurra hanno registrato quasi il tutto esaurito, con le seconde case aperte, gli hotel al massimo, i ristoranti dove era pressoché impossibile trovare un posto senza prenotazione e i camper in sosta al porto in attesa dell’imbarco verso la Corsica.  

 

Tantissimi gli stranieri, praticamente si sentivano parlare tutte (o quasi…) le lingue europee con una prevalenza dell’italiano.

 

A ricordare che poteva essere una Pasqua normale, lungo la Promenade, la bandiera azzurra e gialla dell’Ucraina che sventolava all’altezza della Plage Bella Nissa ed anche un pannello al porto che rammentava che l’intero Dipartimento delle Alpi Marittime sta vivendo un momento di emergenza per la mancanza dell’acqua.

 

Nelle fotografie al fondo di questo articolo una rassegna fotografica di Pasqua a Nizza.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche: