Ricette | 21 novembre 2022

LA RICETTA – Quiche porri di Cervere e fonduta di fontina dop

Gusto, semplicità ma soprattutto stagionalità. Questi sono gli elementi di questa torta salata dall'animo elegante anche se rustica. Da abbinare con Langhe Chardonnay DOC 2021 - Villa Lanata

LA RICETTA – Quiche porri di Cervere e fonduta di fontina dop

Gusto, semplicità ma soprattutto stagionalità. Questi sono gli elementi di questa torta salata dall'animo elegante anche se rustica.

Una sfiziosa e gustosa quiche che presentiamo in tavola come piatto goloso e nutriente, arricchita da due grandi ingredienti di qualità: i Porri di Cervere e la Fontina Dop.

La quiche ai porri e fonduta è caratterizzata da un guscio morbido e saporito di pasta brisée, e un ripieno che propone un abbinamento particolarmente delicato sia nella consistenza sia nel sapore. La dolcezza del porro e la cremosità della fonduta del famoso formaggio valdostano, rendono questa preparazione una ricetta unica e squisita, ideale da servire per un buffet, come antipasto o come secondo piatto.

Per gli amanti di questo ortaggio, possiamo dire che ha anche numerose proprietà utili alla salute del nostro organismo: è tonico, diuretico, antisettico, utile per curare reumatismi, infezioni urinarie.

Abbiniamo con Langhe Chardonnay DOC 2021 - Villa Lanata. Giallo paglierino brillante con sentori di pesca, agrumi e note di fiori bianchi. Al palato si rivela intenso, sapido ed equilibrato.

Gradazione alcolica: 13°

Temperatura di servizio: 8/10° C

QUICHE PORRI DI CERVERE E FONDUTA DI FONTINA DOP

Ingredienti: 500 gr di pasta brisée, 250 gr di Porri di Cervere, 5 uova, 250 gr di Fontina Dop, 150 gr di Grana Padano grattugiato, 200 ml di panna da cucina, 1 tuorlo d’uovo, latte, Evo, sale, pepe.

Procedimento: Lavare i porri, asciugarli, tagliarli a rondelle e farli dorare in poco olio caldo.

In un contenitore sbattere con una frusta da cucina le uova, il formaggio grattugiato, la panna ed un pizzico di sale e pepe.

Ottenuto un composto ben amalgamato, lasciare riposare una decina di minuti in frigo.

Tagliare la fontina a cubetti, metterla in una pentola, possibilmente stretta ed alta, e ricoprirla a filo con del latte. Lasciar riposare una trentina di minuti, servirà a fare ammorbidire il formaggio.

Foderare con la pasta brisèe delle tortiere grandi o delle monoporzioni rigorosamente imburrare ed infarinate. Mettere all’interno i porri e poi aggiungere il composto delle uova fino a coprire. Cuocere in forno a 160-180°C per circa 20 minuti.

Preparare la fonduta facendo sciogliere il formaggio a bagnomaria. Terminare con un tuorlo d’uovo che servirà da legante. Sformare la quiche e servire con la fonduta come accompagnamento.

 

Realizzato dalle allieve della classe V D Enogastronomia Rebecca Napoli Rachele Buratto in collaborazione con il Docente Santo Corridore

Istituto per l'Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera "Norberto BOBBIO"

Ti potrebbero interessare anche: