News | 23 novembre 2021

Nizza: “Il teatro degli oggetti”, un’imperdibile mostra di Daniel Spoerri al MAMAC (Foto)

Fino al 27 marzo 2022 il Museo di Arte Contemporanea di Nizza propone una mostra che consente di condividere la vitalità e la spiritosità di un artista che si confronta con il caso, l'aneddoto e la derisione, partendo dall'emozione

Nizza: “Il teatro degli oggetti”, un’imperdibile mostra di Daniel Spoerri al MAMAC (Foto)

C’è tempo fino al 27 marzo 2022 per visitare una mostra davvero imperdibile: si tratta di "Le Théâtre des Objets de Daniel Spoerri" in corso al MAMAC.

 

 

 

Il Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain dedica per la prima volta una mostra all'artista Daniel Spoerri, membro del Nouveau Réalisme, vicino a Fluxus e iniziatore della Eat Art. 

 

Un sorprendente progetto che riflette il modo col quale l'artista si confronta con il caso, l'aneddoto e la derisione, partendo dall'emozione. La mostra è come una passeggiata sorprendente e affascinante, come quella in un luna park, con le sue insidie e i suoi trabocchetti, le curiosità e le convivialità.

 

Il percorso sottolinea il desiderio dell'artista di creare una nuova forma d'arte, un progetto globale, partecipativo, sentimentale e popolare prodotto in collaborazione con il pubblico.

 

Con quasi trecento opere e documenti, la mostra propone un viaggio in un labirinto, si passa dai primi dipinti fino alla creazione di musei insoliti, tra i quali l'arte della tavola e la cucina.

 

Mentre i dipinti di Daniel Spoerri sono diventati popolari, la mostra, schivando la retrospettiva, rivela una visione innovativa sul lavoro dell'artista e presenterà le principali opere da una prospettiva originale, oltre ad opere meno conosciute, altrettanto pionieristiche e affascinanti.

 

Il progetto riunisce, su oltre 1200 metri quadrati, prestiti eccezionali provenienti da importanti istituzioni pubbliche francesi quali: il Centre Pompidou - Musée national d'art moderne, il Centro Nazionale per le Arti Plastiche, il Museo d'Arte Moderna di Parigi, il MAC/VAL-Museo d'Arte Contemporanea della Val-de-Marne. Importanti sono anche i prestiti concessi dalla Biblioteca nazionale svizzera, dove sono custoditi gli archivi dell'artista, nonché da gallerie, fondazioni e collezionisti in Francia e in Europa.

 

Anche l'opera monumentale “La Réplique de la Chambre n°13 de l’Hôtel Carcassonne” (1998) viene presentata per la prima volta in Francia e diversi banchetti immaginati da Spoerri, a partire dal 1963, saranno organizzati in collaborazione con l'artista: un grande modo per condividerne la vitalità ed anche la spiritosità.

 

Il Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain de Nice si trova in Place Yves Klein.




Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche: