Ricette | 06 settembre 2022

L’Istituto Migliorini di Finale ottiene un prestigioso quinto posto nel contest gastronomico dedicato alla Pasta e Peperone di Carmagnola. (Ricetta)

Il concorso è stato organizzato dall'ente Fiera in collaborazione con l’Associazione “Ristoranti della Tavolozza” e sponsor Pasta Berruto di Carmagnola

L’Istituto Migliorini di Finale ottiene un prestigioso quinto posto nel contest gastronomico dedicato alla Pasta e Peperone di Carmagnola. (Ricetta)

L’I.I.S. di Finale Ligure – sezione I.P.S.S.A.R "A. Migliorini" si è classificato al quinto posto nel Contest 2P (Pasta&Peperoni) che si è svolto nell'ambito della 73ª edizione della Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola.

Alla premiazione presentata da Tinto, il conduttore di Camper su Raiuno e dalla fata Zucchina, Renata Cantamessa, sono intervenuti il sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio, il presidente del Consorzio del Peperone Domenico Tuninetti, l'Amministratore delegato di Pasta Berruto, Stefano Berruto e il presidente Associazione Ristoranti della Tavolozza, Claudio Porchia.

Il concorso riservato agli istituti alberghieri e alle scuole di cucina, ha registrato una importante partecipazione di concorrenti di tre regioni, Liguria, Piemonte e Lombardia.

La sfida prevedeva di creare un primo piatto a base di pasta abbinato a alle verdure, peperone in testa. Non a caso, partner di questo contest è stata la storica azienda del territorio Pasta Berruto con la linea a filiera italiana “Berruto 1881”, in particolare nelle sue versioni “senza glutine” (farine di mais e riso), “gusto e benessere” (legumi e multicereali) e “regionali” (formati tipici di alcune regioni italiane).

Questa la classifica finale:

Primo posto

Cavatelli al ragù mediterraneo con peperoni in due consistenze, mousse di stracciatella e Bruzzo” Istituto di istruzione superiore “E.Ruffini- D.Aicardi Arma di Taggia. Classe 3b

Secondo posto

Insalata di spaghetti gluten free, peperone di Carmagnola, baccalà e stracciatella Triveri Alessio IV° C enogastronomia I.I.S “Giovanni Giolitti” Torino

Terzo posto pari merito:

•          Insalata di pasta di lenticchie, peperoni, finocchietto e citronette alle Fragole (classe 4 F Nino Bergese Genova)

•          “Contrasto 1881” dell’alunno Rovera Fabrizio Istituto de Filippi Varese

Quinto posto

 “Mendace” di I.I.S. di Finale Ligure – sezione I.P.S.S.A.R “a. Migliorini” (Via Manzoni, 12 - 17024 Finale Ligure prov. SV

 Questa la ricetta con cui la scuola di Finale ha partecipato al concorso.

Nome del piatto: “Mendace”

Presentazione: abbiamo pensato al nome “Mendace” perché a prima vista potrebbero sembrare trofie alla carbonara, dove le uova sono sostituite dalla crema di peperoni gialli ed il guanciale dai peperoni rossi e la cipolla fritta; il pecorino ed il pepe completano il piatto.

È un piatto che soddisfa sia la vista che il palato, così che anche i più giovani possano trovarlo appetibile e si trovino a mangiare verdure sotto una forma più allettante. Trovando nel pacco le trofie inoltre abbiamo voluto unire il contest alla nostra tradizione culinaria.

Nutrizionalmente è un piatto bilanciato: abbiamo la pasta, la verdura e proteine e grassi rappresentati dalla presenza del pecorino. Si potrebbe completare il pasto con una porzione di frutta per concludere al meglio.

 

Ingredienti per 1 persona:

80 g trofie; 1 peperone giallo; 1 peperone rosso; 1 cipolla; 50 gr pecorino romano; Pepe nero macinato fresco; 30 gr olio extra vergine di oliva; 1 cucchiaio di farina e olio per frittura

 

Preparazione:

Cuocere lentamente il peperone giallo intero in padella con coperchio o in forno fino a che non risulti morbido. Lasciar raffreddare e spellare.

Mettere in un frullatore il peperone giallo, metà olio, pepe e 40 g di pecorino.

Frullare fino ad ottenere una crema lenta– unire un poco di acqua formatasi in cottura se necessario.

In un’altra padella cuocere al dente ½ cipolla ed il peperone rosso a dadini con un filo d’olio. A fine cottura salare e tenere da parte.

Tagliare a filetti piccoli l’altra metà della cipolla, infarinarla, passare al setaccio e friggere fino a doratura. Tenere da parte.

Cuocere al dente le trofie in abbondante acqua salata.

Scolare al dente e saltare nella crema di peperoni per un minuto circa, fino a che pasta e salsa non siano leggermente tirate.

Impiattare disponendo in cima i peroni rossi, poi una spolverata di pecorino romano, le cipolle fritte e una grattata di pepe.

 

 

 

 

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: