Itinerari | 23 gennaio 2023

Costa Azzurra: alla scoperta di Mougins (Foto)

Un itineraro con le foto di Danilo Radaelli

Costa Azzurra: alla scoperta di Mougins (Foto)

Mougins, dove ci ha condotto questa volta Danilo Radaelli con la sua inseparabile bicicletta, ama definirsi “capitale della gastronomia e delle arti della vita”.
Durante l’escursione, proprio da Mougins, si sono potute ammirare le Alpi Marittime dal Monte Bego al Grand Capelet al Gelas ed infine la cima dell’Argentera.

 

Mougins é una città turistica che è pure una prestigiosa destinazione per gli amanti del golf.
Posta a quindici minuti da Cannes, a otto chilometri da Grasse ed a quaranta chilometri dalla prima stazione di sport invernali, Mougins, come una cittadella, domina città e villaggi.

 

Mougins è stata riconosciuta “Ville et Métiers d’Art au titre de la Gastronomie” per il suo Festival Internazionale di Gastronomia e i suoi 40 ristoranti di qualità.
La città, storicamente contadina, specializzata nella raccolta del gelsomino, è ora massicciamente urbanizzata da un'abbondanza di ville in stile neo-provenzale, che le sono valsa il soprannome di città giardino. Il turismo si sviluppa principalmente grazie all'arte, alla gastronomia ed alle mostre di artisti (pittori e scultori).

 

Da non perdere:

Il castello (o bastide) di Currault, data alla fine del 14 ° secolo.
Edifici religiosi

  • Tomba della famiglia Guinness;
  • Chiesa parrocchiale di Saint-Jacques-le-Majeur, XI secolo, più volte modificata;
  • Chiesa di Saint-Martin, chemin des Peyroues del XVI secolo, desacralizzata durante la Rivoluzione;
  • Cappella Notre-Dame-de-Vie, XVI Chapel Road, costruita nel sito di un tempio romano, che ospita nel suo cortile interno una tomba monumentale;
  • Cappella Saint-Barthélemy, del X secolo, cappella ottagonale;
  • Cappella di Saint-Sébastien-et-Saint-Fabien, del XV secolo;
  • Chapelle Saint-Bernardin des Pénitents-Blancs, costruita nel 1618, desacralizzata durante la Rivoluzione e attualmente municipio.

Lo stagno di Fontmerle ospita molte specie di anatre, si trova ai margini del parco dipartimentale di Valmasque, ha una superficie di 5 ettari ed è abitato da 70 specie di uccelli.
A Mougins morì, l’8 settembre 1973, Pablo Ruiz Picasso.


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche: