Eventi | 23 marzo 2021

Francia: come uscire di casa ai tempi del Covid.

Un breve corso per destreggiarsi nella foresta delle autocertificazioni, dei documenti e delle dichiarazioni d'onore

Francia: come uscire di casa ai tempi del Covid.

Per un mese il numero di documenti, certificazioni, dichiarazioni che ognuno dovrà portare con sé se desidera uscire di casa si moltiplica per tre, ma la situazione si semplifica un poco rispetto a prima.

Cerchiamo, dunque, di fare chiarezza nei meandri delle ipotesi
Occorre tenere a mente che, secondo le nuove regole, si può uscire di casa, nel raggio di 10 chilometri, senza alcun problema dalle 6 alle 19 e che il coprifuoco scatta nelle ore notturne.

 

I diversi casi
Uscire di casa dalle 6 alle 19 in un raggio di 10 chilometri
E’ sufficiente la carta d’identità o un giustificativo di domicilio. I non residenti e gli stranieri senza documenti francesi dovranno pertanto avere con sé un giustificativo del loro domicilio (bolletta dell’energia elettrica, richiesta di fondi dell’amministratore condominiale);

Uscire di casa dalle 6 alle 10 oltre il raggio di 10 chilometri, ma entro quello di 30 chilometri
Occorre essere muniti di un documento d’identità o di un giustificativo di domicilio ed inoltre aver compilato l’autocertificazione “Attestation de deplacement mesures renforcees” inserita al fondo di questo articolo come “Ipotesi 1

Uscire di casa dalle 6 alle 10 oltre il raggio di 30 chilometri
Occorre chiarire che è vietato uscire dalla regione di appartenenza e dal proprio dipartimento, nonché oltrepassare la distanza di 30 chilometri da casa, se non per gravi motivi.
In tal caso occorre essere muniti di un documento di identità ed inoltre aver compilato l’autocertificazione “Attestation de deplacement mesures renforcees” inserita al fondo di questo articolo come “Ipotesi 1”.
Inoltre dovrà essere obbligatoriamente indicata, quale motivazione, una di quelle contraddistinte dai numeri 1, 2, 3, 4, 5, 8 e 11.
Questa autocertificazione deve essere compilata anche da chi si deve recare in Dipartimenti oggetto delle misure da “zona rossa”, quindi, a titolo di chiarimento, dagli italiani che desiderano “entrare” nelle Alpi Marittime dall’Italia.
Inoltre per entrare in Francia dovrà essere prodotto il risultato negativo di un test sul Covid 19 PCR effettuato nelle 72 ore precedenti accompagnato da un’ulteriore autocertificazione “Engagement sur l’honneur plus de 11 ans espace europeen” inserita al fondo di questo articolo come “Ipotesi 2”;

Uscire di casa dalle 19 alle 6, periodo di copri fuoco (vale per tutta la Francia)
Uscire di casa nell’orario serale-notturno è praticamente vietato ad eccezione di alcune motivazioni che trovano indicazione nell’allegata certificazione
Occorre essere muniti della certificazione “Attestation deplacement couvre feu” inserita al fondo di questo articolo come “Ipotesi 3”.

Per il momento le certificazioni si fermano qui: quando tutto sarà un brutto ricordo non è da escludere che si possa tentare un’antologia delle certificazioni che si sono susseguite a partire da marzo 2020, offriranno uno “spaccato” di un periodo terribile nel quale l’autocertificazione “regnava” anche in una Repubblica consolidata qual è quella francese.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche: