Eventi | 27 novembre 2022

Sanremo: “Scritto e mangiato” sold out anche l’ultimo incontro all’Osteria di via Peri dedicato alla cucina Ciochecio (Fotogallery)

Lo chef Alessandro Mino ha proposto un menù semplice, sostenibile e salutare.

Sanremo: “Scritto e mangiato” sold out anche l’ultimo incontro all’Osteria di via Peri dedicato alla cucina Ciochecio (Fotogallery)

Si è conclusa ieri sera con un’altra serata da tutto esaurito la rassegna “Scritto e Mangiato: tutti insieme con l'autore”, promossa dall’Osteria di via Perihttps://www.sanremonews.it/2022/07/21/leggi-notizia/argomenti/eventi-1/articolo/sanremo-losteria-di-via-peri-un-locale-dove-mangiare-bene-spendendo-il-giusto-tra-autenticita.html in collaborazione con l’associazione Ristoranti della Tavolozza.

In programma la presentazione del libro “La Staffetta di cucina Ciocheciò con erbe e fiori del mondo”, con ricette, che partono dal Giappone e, dopo aver attraversato diversi continenti, arrivano in Italia.

 

 

Ed il menù preparato dallo chef Alessandro Mino si è presentato come un vero e proprio viaggio all’insegna della “Cucina Ciochecio”. Una cucina semplice, sostenibile, genuina e salutare, che utilizza prodotti locali, freschi e stagionali, che combatte gli sprechi, che favorisce la relazione e la socializzazione tra i membri della famiglia e della comunità. Una cucina comune in tutto il mondo, sia pure nella diversità dei prodotti impiegati e nelle differenti modalità di preparazione, in grado di unire persone di diversa cultura e provenienza geografica.

 

La serata è stata condotta dal giornalista Claudio Porchia, che ha curato la pubblicazione e che ha illustrato i piatti e la filosofia della cucina Ciochecio.

 

Questo il menù:

“La Staffetta di cucina ciocheciò……con erbe e di fiori del mondo”

Aperitivo di benvenuto Ciochecio

Sformato di nocciole e zucchine (piatto di Marina Salvetto)

Lasagne all’ortica ripiene di verza stufata, besciamella e formaggi (primo piatto dalle Marche, dove nasce la ‘Staffetta’, di Medori Daniele)

Norwegian Fish and Chips o Friscieu di baccalà liguri come gemellaggio con gli amici scandinavi

E per finire Zuppa inglese della nonna (la nonna di Lucia Ferrando)

 

Ed alla fine della serata i padroni di casa Lucia e Alessandro, felici per la riuscita della manifestazione hanno annunciato di pensare ad una nuova edizione della rassegna il prossimo anno.

 


 

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: