Ristoranti | 05 marzo 2021

Ranzo (IM): da Moisello l'indirizzo giusto per gustare i classici piatti della cucina dell'entroterra ligure con qualche elemento di novità.

Un locale in valle Arroscia, un territorio molto verde, dove si coltivano in prevalenza ulivo e vigna, ma anche ottimi frutti e ortaggi.

Ranzo (IM): da Moisello l'indirizzo giusto per gustare i classici piatti della cucina dell'entroterra ligure con qualche elemento di novità.

Risalendo il fondovalle del torrente Arroscia dalla piana di Albenga, dopo 15 chilometri troviamo Ranzo, che è già in provincia di Imperia.

Qui troviamo il ristorante Moisello, che può vantare un’antica tradizione essendo stato per molti anni un vanto della ristorazione della zona. Due fratelli

Ludovico in cucina

Federico in sala, con coraggio e passione hanno ripreso l’attività dopo un lungo periodo di chiusura del locale e subentrando nella gestione ai genitori. Siamo alla terza generazione della gestione di questo interessante locale, che mantiene il calore di una conduzione familiare insieme alla professionalità e competenza delle giovani nuove leve.

L'ambiente è elegante e moderno, arredato con cura e attenzione anche ai dettagli più piccoli, in grado di rendere gradevole la sosta con tavoli ben distanziati e servizio di sala attento e cordiale.

La cucina è improntata sui prodotti del territorio e sulla stagionalità, elementi che ne caratterizzano la proposta gastronomica. In sala Federico accoglie i clienti sempre con garbo e gentilezza, pronto a “raccontare” i piatti con competenza e con un sorriso.

Nel menù alla carta troviamo gli antipasti, assolutamente da assaggiare i “bocconcini alle verdure”, fatti con le erbe di stagione, deliziosi e dal sapore che dipende dal tempo della raccolta, morbidi e gustosi vengono serviti accompagnati con una salsa di pomodoro e olive taggiasche.

In carta anche la cima alla genovese con panissa fritta e salsa verde e il patè di cinghiale (dagli 8 euro ai 9 euro).

Tra i primi imperdibili i ravioli fatti in casa, semplicemente con pinoli e timo o arricchiti dal sugo ai car4ciofi (10 euro) e fra i secondi la specialità della casa da tre generazioni è rappresentata dal coniglio cucinato con olive e abbondante Pigato, seguendo la ricetta della nonna, un piatto davvero squisito (12 euro); in alternativa cinghiale  all’Ormeasco con la polenta croccante (15 euro) o insoliti gamberoni in crosta di cocco (14 euro). Ottimi i dolci fatti in casa (6 euro).

Una carta rinnovata con attenzione ed intelligenza, mantenendo i classici piatti della cucina dell'entroterra con l’inserimento di qualche elemento di novità. Buona la scelta dei vini del territorio e non solo.

Il ristorante Moisello, fa parte dei Ristoranti della Tavolozza, si trova  a Ranzo in via Umberto I numero 103. per informazioni e prenotazioni telefono: 340/7252199. Aperto tutti i giorni pranzo e sera escluso il lunedì e martedì.

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche: